red

Redigeremo insieme le di dichiarazioni RED, ICRIC, ICLAV E ACCAS/PS che ti ha inviato l’INPS, per verificare il diritto alle integrazioni, alle indennità di accompagnamento e di invalidità civile e gli assegni o pensioni sociali.

Che cos’e’ il Modello RED

Il modello RED è una dichiarazione che deve essere presentata dai pensionati che usufruiscono di alcune prestazioni collegate al reddito in modo da consentire all’Inps e agli altri istituti previdenziali la verifica del diritto del pensionato ad usufruire di tali prestazioni.

I principali Enti previdenziali che richiedono tale certificazione sono l’INPS, l’INPDAP e l’IPOST.

Tra le prestazioni che prevedono per la loro erogazione il rispetto di determinati limiti reddituali rientrano le integrazioni al trattamento minimo, le maggiorazioni sociali sulle pensioni, le prestazioni per invalidità civile, trattamento di famiglia, incumulabiltà della pensione ai superstiti ed altre.

Poiché il reddito costituisce, un dato variabile nel corso degli anni, gli Istituti previdenziali, per garantire la correttezza delle prestazioni che erogano, effettuano annualmente la verifica di tali dati, attraverso il Modello RED che, grazie all’indicazione dei redditi posseduti, serve a determinare il diritto del pensionato ad usufruire di tali prestazioni e l’importo delle stesse.

ATTENZIONE!

La richiesta di presentazione del modello RED non verrà comunicata dall’Ente Pensionistico ma direttamente dal CAAF a cui il pensionato si è rivolto nel 2014.


Dove presentare il modello RED?

Il RED si presenta attraverso i Centri autorizzati di assistenza fiscale (CAF), i quali non solo trasmettono all’INPS i dati delle dichiarazioni rese dai pensionati, ma prestano assistenza gratuita alla compilazione, piuttosto complessa, dei modelli, certificando l’entità del reddito dichiarato.

Sono diversi i documenti necessari per l’esatta compilazione del RED:
• la dichiarazione dei redditi del pensionato con tutta la documentazione relativa;
• la CU rilasciata dal datore di lavoro se sono stati erogati arretrati di lavoro dipendente o trattamenti di fine rapporto (liquidazione, buonuscita);
• arretrati di lavoro dipendente o trattamenti di fine rapporto (liquidazione, buonuscita);
• la documentazione relativa a interessi bancari, postali, di BOT, CCT o altri titoli di Stato;
• la documentazione di eventuali redditi esenti (pensioni di invalidità civile, di guerra, redditi esteri, ecc.)
• Documento d’identità dell’utente
• Codice fiscale del dichiarante e, se necessario del coniuge

SE NEGLI ANNI RICHIESTI NON E’ STATA PRESENTATA LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI SONO NECESSARI ANCHE I SEGUENTI DOCUMENTI:
• Certificazione dei redditi da pensione (Mod. CU), pensioni estere, gettoni di presenze, certificazioni di collaborazione coordinata e continuativa o occasionale (Mod. CU);
• Visure catastali o atti notarili per redditi da terreni o fabbricati;
• Documenti attestanti altri redditi (ex. Mod. RAD per dividendi da azioni e certificazioni di redditi da capitale etc);
• Redditi di partecipazione in società di persone ed assimilate;
• Redditi soggetti a tassazione separata e ad imposta sostitutiva;
• Investimenti all’estero e trasferimenti da, per e sull’estero;
• Copie delle ricevute di incasso degli affitti degli immobili
• Contratti di locazione.
• Sentenze di separazione o divorzio.


Modelli INPS – Icric, Iclav, Accas/Ps

Che cosa sono

Chi riceve l’indennità di accompagnamento, di frequenza, l’assegno mensile per l’invalidità, l’assegno o pensione sociale, annualmente deve compilare un apposito modello e trasmetterlo telematicamente all’INPS.
I modelli possono essere presentati rivolgendosi al Caaf Cgil che assisterà gratuitamente l’interessato nella compilazione dei modelli e nella trasmissione telematica all’INPS.

Icric

Sono tenuti a presentare ogni anno il modulo ICRIC (Invalidità Civile RICovero) gli invalidi civili titolari di indennità di accompagnamento o di indennità di frequenza.

Cosa dichiarare

Nel modello ICRIC va dichiarata la sussistenza o meno di uno stato di ricovero in istituto, e se questo è avvenuto a titolo gratuito o a pagamento. In ogni caso il modello va sempre presentato.

Da chi viene sottoscritto il modello di dichiarazione

Il modello di dichiarazione può essere sottoscritto dal dichiarante o dall’eventuale tutore/curatore.

Chi presenta il modello di dichiarazione

La consegna del modello al Caaf Cgil può essere effettuata anche da un delegato. In quest’ultimo caso devono essere esibiti delega e documento di identità del dichiarante e del delegato Il modello può essere presentato al Caaf Cgil che assisterà gratuitamente l’interessato nella compilazione e nella trasmissione telematica all’INPS.

In caso di disabilità intellettiva o psichica non va resa alcuna dichiarazione ma deve essere presentato al CAAF il certificato medico recante l’indicazione della patologia.

Il dichiarante dovrà conservare la copia delle dichiarazioni di responsabilità e la relativa documentazione per 10 anni.

Iclav

Sono tenuti a presentare ogni anno il modulo ICLAV (Invalidità Civile LAVoro) gli invalidi civili titolari di assegno mensile.

Cosa dichiarare

Nel modello ICLAV va dichiarata la permanenza o meno del requisito di mancata prestazione di attività lavorativa o l’eventuale reddito prodotto negli anni interessati.

Da chi viene sottoscritto il modello di dichiarazione

Il modello di dichiarazione può essere sottoscritto dal dichiarante o dall’eventuale tutore/curatore.

Chi presenta il modello di dichiarazione

La consegna del modello al Caaf Cgil può essere effettuata anche da un delegato. In quest’ultimo caso andranno esibiti la delega e i documenti di identità del dichiarante e del delegato. 
Il modello può essere presentato al Caaf Cgil che assisterà gratuitamente l’interessato nella compilazione e nella trasmissione telematica all’INPS.

In caso di disabilità intellettiva o psichica non va resa alcuna dichiarazione ma deve essere presentato al CAF il certificato medico recante l’indicazione della patologia.

Il dichiarante dovrà conservare la copia delle dichiarazioni di responsabilità e la relativa documentazione per 10 anni.

Accas/Ps

Sono tenuti a presentare ogni anno il modulo ACCAS/PS (ACCertamento Assegno Sociale / Pensione Sociale) i titolari di pensione sociale o assegno sociale.

Cosa dichiarare

Nel modello ACCAS/PS va dichiarata la residenza stabile e continuativa in Italia. Per i soli titolari di assegno sociale sarà necessario dichiarare anche se vi è stato un periodo di ricovero o meno in istituto.

Da chi viene sottoscritto il modello di dichiarazione

Il modello di dichiarazione può essere sottoscritto dal dichiarante o dall’eventuale tutore/curatore.

Chi presenta il modello di dichiarazione

La consegna del modello al Caaf Cgil può essere effettuata anche da un delegato. In quest’ultimo caso andranno esibiti la delega e i documenti di identità del dichiarante e del delegato. In caso di delega alla consegna, il modello deve essere firmato dal dichiarante/tutore. 
Il modello può essere presentato al Caaf Cgil che assisterà gratuitamente l’interessato nella compilazione e nella trasmissione telematica all’INPS.

Il dichiarante dovrà conservare la copia delle dichiarazioni di responsabilità e la relativa documentazione per 10 anni.


I nostri servizi


Le Sedi


Informazioni

  Presto consenso al trattamento dei miei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/2003 (leggi l'informativa)
I campi contrassegnati con * sono richiesti