• 28 GEN 22
    CAAF CGIL-AGB Bolzano: arriva l’intelligenza artificiale

    CAAF CGIL-AGB Bolzano: arriva l’intelligenza artificiale

    Marco Pirolo, Direttore Generale del CAAF CGIL-AGB : “Il Caaf della Cgil di Bolzano si è dotata, attraverso whatsapp, di un nuovo e rivoluzionario sistema informatico che garantirà ai nostri utenti maggiore autonomia ed assistenza”

    Una vera e propria rivoluzione al Caaf della Cgil di Bolzano. In questa settimana infatti, il servizio fiscale della Cgil Bolzanina lancia una novità che lo proietterà direttamente nel futuro: l’utilizzo di un nuovo sistema – che si basa sull’intelligenza artificiale – per fissare gli appuntamenti per la compilazione della dichiarazione ISEE, e dichiarazione dei redditi modello 730 e sarà un ulteriore strumento per il cittadino di contattarci.

    In pratica, attraverso Whatsapp, utilizzando lo stesso numero unico, vale a dire lo 0471/1800335, sarà data la possibilità a tutti i cittadini di poter gestire (fissare, spostare, modificare) in completa autonomia e con un nastro orario ininterrotto (24 ore su 24 compreso festivi) il proprio appuntamento.

    “Dietro a tale sistema – interviene il Direttore Generale del Caaf Cgil di Bolzano, Marco Pirolo – ci sarà un’intelligenza artificiale in grado di comprendere le esigenze di lavoratori e pensionati; funzionerà sia attraverso messaggi scritti che vocali. Un software pensato e creato proprio per andare incontro alle esigenze di tutti nostri utenti, uno strumento semplice ma al contempo efficace!”

    “La partenza di questo nuovo servizio – precisa Marco Pirolo – riguarderà, tutti gli utenti sia quelli già presente nei nostri archivi e sia pure coloro che non si sono mai rivolti al caaf della CGIL”

    “Un sistema – prosegue il Direttore Generale del Caaf Cgil di Bolzano, Marco Pirolo –a prova di errore! Questo perché, se per un qualsiasi motivo l’utente non dovesse riuscire a fissare autonomamente l’appuntamento, il software restituirà una segnalazione direttamente ad uno dei nostri operatori che, a quel punto, chiamerà la pensionata/ lavoratrice o pensionato/lavoratore in questione, così da poter procedere per la gestione del servizio secondo le consuete modalità telefoniche”.

    “Il nostro obiettivo – conclude Marco Pirolo – è quello di offrire servizi sempre più innovativi e rinnovati ai nostri assistiti, a maggior ragione dopo un periodo così difficile come quello che stiamo attraversando: È ora di entrare nel futuro lasciandoci il passato alle spalle. L’operatore virtuale del caaf CGIL-AGB potrà rispondere in Italiano, Tedesco e inglese.