• 30 MAR 22
    730/2022: DICHIARAZIONE DEI DECEDUTI PRESENTATA DAGLI EREDI

    730/2022: DICHIARAZIONE DEI DECEDUTI PRESENTATA DAGLI EREDI

    Da qualche anno a questa parte il modello 730 può essere presentato dagli eredi per conto di una persona deceduta, se il decesso si è verificato nel 2021 oppure entro il 30 settembre 2022 si può presentare il modello 730 entro il 30 settembre 2022.

    Per le persone decedute dopo il 30 settembre 2022 gli eredi possono presentare esclusivamente il modello Redditi PF.

    La presentazione del modello di dichiarazione è in capo liberamente a uno degli eredi, nel caso in cui ci fossero più eredi non vi sono obblighi da rispettare.

    Dal 2021 l’Agenzia delle entrate mette a disposizione, anche per i contribuenti deceduti, il modello 730 precompilato, per cui l’erede che si rivolge al CAAF per la compilazione e l’invio telematico della dichiarazione deve sottoscrivere un’apposita delega per autorizzarlo al prelievo della precompilata del deceduto.

    È possibile presentare il modello 730 per conto di persone decedute a condizione che il deceduto abbia le condizioni per presentare il modello 730, abbia cioè percepito redditi di lavoro dipendente o di pensione, di lavoro autonomo per i quali non è necessario essere in possesso di Partita IVA, redditi di capitale, redditi di terreni e di fabbricati.

    L’erede presentando la dichiarazione per conto del deceduto può non solo detrarre le spese sostenute da questi quando era in vita, ma, qualora, il deceduto avesse l’anno precedente presentato un 730 vantando un credito non percepito, l’erede lo richiede nel 730/2022.

    I pagamenti delle eventuali imposte vanno effettuati dagli eredi alle scadenze ordinarie cioè entro il 30 giugno 2022, se il contribuente è deceduto entro il 28 febbraio 2022; oppure entro il 30 dicembre 2022, se il decesso si è verificato dopo il 28 febbraio 2022.
    Gli eredi non sono obbligati a versare gli eventuali acconti (IRPEF, Addizionali Comunali, ecc.) dovuti dalla persona deceduta, ma hanno l’obbligo di versare le eventuali imposte dovute a saldo.

    Il Caaf Cgil di Padova può assisterti nell’espletamento di tutta la procedura.