• 23 SET 22
    BONUS E SOSTEGNI ECONOMICI 2022 LEGATI ALL’ISEE

    BONUS E SOSTEGNI ECONOMICI 2022 LEGATI ALL’ISEE

    Nel 2022 è possibile richiedere diversi sostegni economici e bonus dedicati alle famiglie e ai lavoratori.

    In particolare, per chi ha un valore ISEE basso è possibile accedere a sgravi vantaggiosi su diversi aspetti.

    Per effettuare il calcolo corretto dell’ISEE ci si può rivolgere gratuitamente presso la nostra sede più vicina in tutto il Nordest.

     

    Bonus Sociale (bollette)

    Si tratta di un aiuto economico che viene erogato direttamente nelle bollette della luce e del gas di chi presenta un ISEE basso. Questo sostegno è stato introdotto dallo stato per contrastare i rincari dell’energia e del gas causati dall’inflazione che continua anche in questi mesi.

    Il bonus bollette è quindi una misura automatica, disponibile da aprile a dicembre 2022.

    Uno dei fattori più interessanti di questo sostegno riguarda la retroattività: per chi rientra nel requisito ISEE, è disponibile il bonus a copertura dei mesi precedenti, da aprile, in automatico come rimborso.

    Per ricevere il sostegno è indispensabile procedere con il calcolo dell’ISEE, e non è necessario presentare ulteriori richieste, perché l’importo mensile delle bollette verrà automaticamente alleggerito per i beneficiari.

    Assegno Unico Universale: la misura per i figli

    All’inizio del 2022 è stato lanciato l’assegno unico universale, misura dedicata ai genitori con figli a carico dal settimo mese di gravidanza fino ai 21 anni di età. L’importo ottenibile è erogato dall’Inps ed è proporzionale al reddito: diminuisce all’aumentare dell’Isee, sulla base di un sistema a scaglioni.

    La misura può essere richiesta da lavoratori dipendenti, autonomi e disoccupati. Questa misura consente alle famiglie di ricevere mensilmente un importo che può arrivare a qualche centinaio di euro a favore delle spese per i figli. In questo caso l’importo è variabile in base all’ISEE del nucleo familiare. Questo vuol dire che chi ha un ISEE basso può ricevere un sostegno maggiore. In particolare, questi sono i limiti della misura:

    ISEE inferiore a 15.000 euro: assegno massimo per figlio da 175 euro al mese;

    ISEE superiore a 40.000 euro: assegno minimo per figlio da 50 euro al mese.

    Tra queste due soglie sono previsti altri scaglioni in base alle caratteristiche del nucleo familiare, come il numero dei figli, la presenza di un componente portatore di handicap o altre situazioni eventuali, come la presenza di un solo genitore. In questi casi è possibile ricevere delle maggiorazioni dell’Assegno Unico, presentando l’ISEE familiare. Va ricordato che questo sostegno ha preso il posto di altri bonus e misure dedicate ai figli presenti in precedenza, come molte delle detrazioni fiscali per i figli.

    La carta acquisti

    Un aiuto in più per le famiglie in difficoltà è la carta acquisti ordinaria, disponibile per chi non supera la soglia ISEE di 7.120,39 euro all’anno nel 2022. Questa carta ha un importo di 40 euro al mese, e viene ricaricata ogni due mesi. Per poterla ricevere è necessario avere un’età superiore a 65 anni, oppure avere un figlio di età inferiore ai 3.

    Questa carta viene emessa dalle Poste Italiane, e consiste in una normale carta di pagamento ricaricabile, ma può essere utilizzata esclusivamente per alcuni tipi di acquisti, e presso i negozi convenzionati.

    Trattandosi di un sostegno economico per chi si trova in difficoltà, la carta acquisti può essere utilizzata per comprare prodotti di prima necessità e alimentari, o per pagare le bollette delle utenze domestiche, con precise regole e limiti.

    Inoltre alcune farmacie e negozi aderenti all’iniziativa garantiscono il 5% di sconto su diversi prodotti per chi possiede questa carta, che ha durata annuale ma è rinnovabile.