IL REDDITO DI EMERGENZA

Possono accedere al reddito di emergenza (REM) i nuclei familiari che al momento della domanda sono cumulativamente in possesso dei seguenti requisiti: 

  • la residenza in Italia;

  • un valore del reddito familiare, riferito al mese di febbraio 2021 inferiore all’ammontare del beneficio del REM spettante;

  • un valore del patrimonio mobiliare familiare con riferimento all’anno 2020 inferiore a una soglia di € 10.000, accresciuta di € 5.000 per ogni componente successivo al primo e fino ad un massimo di € 20.000. Il massimale è incrementato di € 5.000 in caso di presenza nel nucleo familiare di un componente in condizione di disabilità grave o di non autosufficienza;

  • un valore ISEE inferiore a € 15.000.

Il REM è erogato dall’Inps in 3 quote, ciascuna pari a 400 € moltiplicati sulla base dei parametri utilizzati per il Reddito di Cittadinanza (massimo 840 €). 

Il reddito di emergenza non è compatibile:

  •  con le altre forme di sostegno al reddito previste dal Governo per l’emergenza sanitaria Covid-19.

  •  Non viene erogato ai titolari di pensione.

  • Non viene erogato a chi ha un rapporto di lavoro dipendente con una retribuzione lorda superiore al beneficio economico spettante.

  • Non viene erogato a chi è titolare di reddito di cittadinanza.

SE NON SEI IN POSSESSO DI ISEE PUOI PRENOTARLO DIRETTAMENTE QUI:


ATTENZIONE:

  • Le domande vanno presentate entro il 31 maggio 2021

  • Le pratiche per il reddito di emergenza e ISEE sono gratuite


Elenco dei documenti necessari per l'ISEE 2021